BiographyContact Credits

Secondo Klaus Dusing, la filosofia classica tedesca, di cui Kant può essere considerato l’iniziatore, trova la sua perenne attualità proprio nella esaltazione della libertà del soggetto che Kant ravvisa nell’io quale «legislatore della natura». Anche per Dieter Henrich la filosofia kantiana culmina in una teoria della libertà. Reinhard Brandt  mostra come la riflessione di Kant sia penetrata in modo capillare nella coscienza culturale dei moderni, alimentando ancora oggi il dibattito filosofico.  Secondo Vittorio Hösle la posizione kantiana è l’unica in grado di salvaguardare  un  «diritto della ragione»  nel fissare in autonomia la regola del bene e del male contro ogni etica eteronoma, cioè fondata su elementi esterni o estranei alla coscienza razionale dell’uomo.

According to Klaus Dusing, German classical philosophy, whose initiator may be considered Kant, finds its perennial modernity precisely in the exaltation of freedom of subect which Kant recognises in the ego as "legislator of nature". For Dieter Henrich too Kant's philosophy culminates in a theory of freedom. Reinhard Brandt  show how Kant's reflections penetrate all through moderns' cultural awareness, still now feeding philosophical debate. According to Vittorio Hösle Kant's position is the only one able to safeguard a "right to reason" by fixing autonomously the rule of good and evil against any heteronymous ethic, that is, one based on elements external or apart from man's rational conscience.

back